Review Category : approfondimenti

NEWS – Anche a Viterbo la margherita per AIRC

VITERBO –  Prosegue fino al 25 aprile la «MARGHERITA per AIRC».Per il sesto anno consecutivo AICG (Associazione Italiana Centri Giardinaggio) e i suoi associati, da sempre sensibili alle tematiche sociali e alle iniziative benefiche, rinnovano il sostegno alla ricerca sul cancro di AIRC. E lo fanno ancora una volta scegliendo la margherita, fiore della purezza per eccellenza e prodotto made in Italy al 100%. Nella provincia di Viterbo partecipa all’iniziativa Zannoni Garden di San Lorenzo Nuovo.

RISULTATI 2018

Lo scorso anno la “MARGHERITA per AIRC” è stata presente in più di 70 centri di giardinaggio AICG e ne sono stati venduti 27mila esemplari, grazie ai quali sono stati raccolti più di 30.000 euro. Fondi che hanno consentito di finanziare la terza e ultima annualità di una borsa di studio assegnata alla dottoressa Olga Tanaskovic (Istituto Europeo di Oncologia), impegnata in un progetto di ricerca sui meccanismi biologici alla base della leucemia.

 

MADE IN ITALY

La «MARGHERITA per AIRC», l’eccellenza interamente italiana – proviene dalla Riviera Ligure, in particolare dalla piana di Albenga, dove ogni anno ne vengono prodotti circa 10 milioni di vasi e garantita da FDAI – Filiera Agricola Italiana di AICG per la produzione italiana e il made in Italy.

Ogni pianta di Margherita reca un’etichetta “parlante” con QR code, grazie al quale è possibile accedere a una serie di contenuti speciali: testi, video e immagini per scoprire più nel dettaglio il progetto, le caratteristiche e le informazioni sulla coltura e sulla manutenzione della margherita, oltre alle informazioni su Aicg, Airc e il progetto di ricerca finanziato in questi anni.

 

TESTIMONIAL

La Margherita solidale anche quest’anno ha il supporto di un’altra Margherita: la campionessa mondiale di scherma Margherita Granbassi, da anni al fianco di AIRC nella doppia veste di ambasciatrice e volontaria.

 

COME E DOVE

Sono più di 70 i centri giardinaggio associati ad AICG dove si possono acquistare le piante di MARGHERITA solidale al prezzo di 4.50 euro: per ogni margherita venduta, 1.50 euro sarà devoluto ad AIRC per sostenere una nuova borsa di studio istituita grazie all’impegno di AICG.

L’elenco completo dei garden aderenti all’iniziativa è sul sito www.aicg.it

Read More →

NEWS – Celebrati i primi 40 anni dell’UNITUS

VITERBO – Un pomeriggio di gran festa all’auditorium di S.Maria in Gradi per celebrare solennemente il 40° anniversario di attività dell’Università della Tuscia. C’erano proprio tutti: docenti e ex docenti, dipendenti in servizio e in pensione, dirigenti passati e attuali, studenti, l’ex rettore Marco Mancini, gli ex presidi delle facoltà e gli ex direttori di Dipartimento.

Per tutti c’è stato un riconoscimento tangibile del lavoro svolto in tutti questi anni che ha contribuito alla crescita dell’Ateneo: una medaglia in ricordo dell’evento al quale sono intervenute anche numerose autorità civili e militari e il vescovo di Viterbo Fumagalli. Come detto la festa era tutta per loro e cioè quanti in questi anni hanno reso grande l’Università della Tuscia  perché “è grande l’UNITUS-ha detto l’attuale rettore Ruggieri durante il discorso ufficiale-sotto molti aspetti a cominciare dalle ricerche portate avanti in ambiti importanti: ambiente, economia, agricoltura, come ha ricordato lo stesso Presidente della Repubblica durante la sua visita all’Ateneo in occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico 2018-2019. Risultati- ha sottolineato Ruggieri- raggiunti grazie alla collaborazione di tutti”. Il pomeriggio si è concluso con l’inaugurazione di un pannello realizzato da uno studente, che simboleggia lo stretto legame tra la città e l’Università.

Poi l’immancabile brindisi di auguri. Intanto è stato varato  il programma  delle celebrazioni per il 40° anniversario che, apertesi con l’inaugurazione dell’anno accademico alla presenza di Mattarella proseguiranno, dopo l’appuntamento di ieri, con la lectio magistralis del presidente di EUROfusion Ambrogio Fasoli.

Il 6 maggio laurea honoris causa a Vittorio Storaro; l’8 maggio Open Day lauree magistrali,; 15 maggio Testimonial Day; 24 maggio giornata dell’ambiente;11 giugno cerimonia di consegna della lauree I livello; 6 settembre a Pieve Tesino  (Trento)  celebrazione del ventennale del Centro Studi Alpini. Dal 17 al 19 settembre Open Day di Ateneo e Dipartimenti; 21 e 22 settembre Festival della Scienza. Nel mese di ottobre (data da definire) ci sarà la lectio magistralis del Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco. Infine il 29 ottobre cerimonia di consegna delle lauree II livello. Inoltre durante il mese di settembre sarà allestita al rettorato di S.Maria in Gradi la mostra fotografica che ripercorrerà i momenti più significativi della vita dell’Ateneo.

Read More →

NEWS – Annullato lo spettacolo “Che Amarezza”

MONTALTO DI CASTRO – Lo spettacolo “Che Amarezza” con Antonello Fassari previsto per sabato 6 aprile 2019, alle ore 21:00, è stato annullato per motivi tecnico-organizzativi. I biglietti possono essere rimborsati, entro giovedì 11 aprile, recandosi presso la biglietteria del teatro comunale Lea Padovani.

Per info: 0766870115

Read More →

NEWS – Grande successo per il I convegno Kairos a Viterbo

VITERBO – Sabato 30 marzo si è svolto nella sala Conferenze della Provincia di Viterbo il primo convegno Kairos, che ha affrontato i temi del conflitto intrafamiliare, della separazione conflittuale e delle ricadute sui membri della famiglia, con una particolare attenzione a delineare delle linee di intervento. Seguendo un approccio multidisciplinare, il tema del convegno è stato dipanato secondo vari punti di vista, psicologico, sociologico e forense, nel tentativo di creare una rete di pensiero condivisa sul tema proposto.

   
Il convegno ha 

visto la partecipazione dei soci dell’associazione Kairos, Laura Ballarè, Stefania Calevi, Andrea Carrer, Isabella Cencioni, Marta Costantini, Maria Gabriella Pilli, Sara Raffaele, Gabriele Terziani, Roberta Tozzi e Valentina Tronati, che hanno dialogato con illustri professionisti della salute mentale quali il prof. Francesco Montecchi, già primario dell’ospedale Bambino Gesù di Roma, e la prof.ssa Silvia Mazzoni, docente dell’Università Sapienza di Roma; e con importanti esponenti dell’ambito forense quali il dott. Eugenio Turco, Presidente della sezione civile del Tribunale di Viterbo e la dott.ssa Chiara Trapani, avvocato esperto in diritto di famiglia.

L’associazione Kairos ringrazia il pubblico presente, proveniente da tutto il centro Italia e composto da professionalità di vario tipo, ed auspica di aver posto le basi di un importante movimento scientifico-culturale multidisciplinare nel territorio viterbese.

Read More →

NEWS – Quarantennale Aipd, premiazione in Sala Regia

VITERBO – La vita è bella è la colonna sonora di avvio dell’incontro dedicato ai quarant’anni dell’Associazione italiana persone down, un modo per sottolineare i successi dei ragazzi, che vengono mostrati, uno via l’altro, in un video che ne racconta i momenti di vita comune nel lavoro, nello sport e nell’arte.

Una festa, avviata da Stefania Fioravanti, presidente comitato Unicef Viterbo, che modera l’incontro e presenta le autorità coinvolte, dalla presidente Aipd Viterbo Anna Lupino, al sindaco Arena e all’assessore Sberna, insieme ai presidenti nazionali Paolo Grillo (Aipd), e Enzo Razzano (Fondazione verso il Futuro). In Sala Regia anche i consiglieri comunali Achilli e Insogna, presidente della Consulta del Volontariato.

L’attenzione di Stefania si sposta subito su Leda Pasquali, fondatrice convinta dell’associazione persone down, mamma di Paoletto, e Giuseppe Foti, negli stessi anni fondatore di Unicef Viterbo. “Un viaggio che ha unito una mamma e un preside dall’animo grande verso i suoi studenti – sottolinea la Fioravanti – specie quelli bisognosi di attenzioni, tra cui anche Paoletto, E’ stata Leda la prima a comprendere, in città, l’importanza dell’associazionismo, un mezzo utile per coinvolgere famiglie e risolvere i problemi. Fu lei a creare la sezione cittadina nel 1979 Aipd, che allora si chiamava Bambini down, seguita poco dopo da Foti che portò a Viterbo l’Unicef. Una scelta univoca che li ha uniti”.

Subito i saluti dal sindaco Arena: “Saluto e ringrazio tutti voi e ricordo il grande ruolo che svolge l’associazione per questa comunità. Sono un’insegnante e negli anni ho avuto come allievi tanti amici come voi – dice rivolgendosi ai ragazzi in prima fila – e con loro ho passato i momenti più belli, imparando soprattutto ad amare, partecipando con gioia ai loro successi. Se avrete bisogno del sindaco venite e sarò sempre presente”.

E’ Anna Lupino a raccontare la sezione viterbese: “Siamo 25 soci, genitori, per lo più, di ragazzi adulti, che sono coinvolti in diversi corsi. Cerchiamo di seguire con attenzione le indicazioni che ci propone il nazionale e collaboriamo con tante realtà del territorio. Siamo qui a riflettere sul lungo viaggio percorso dai nostri ragazzi, e per raccontarci meglio invitiamo tutti a visitare il camper davanti la Sala Almadiani, dove, tra l’altro, è allestita una mostra. Personalmente ricordo quando mi dissero della sindrome di Martina – confessa Anna – era appena nata e crollai nel dramma ma una cugina mi presentò l’associazione. All’inizio la rifiutai e Leda mi disse ‘fai come ti senti, sei libera, noi siamo qui’. A distanza di anni sono qui a raccontare quanto di buono si riesce a fare e per questo invito tutti i genitori, magari di bimbi piccoli, che dovessero trovarsi nella mia stessa situazione, che provano ora quello che io provai anni fa di venirci a trovare, ora sono io a dire ‘noi siamo qui’. Ho tenuto a raccontare la mia storia perché è quella di tutti” ha concluso molto emozionata.

E’ il presidente nazionale a raccontare l’importanza di Viterbo: “La prima sede dopo Roma, sono felicissimo di essere qui. Anche io sono genitore di un ragazzo come voi e oggi comprendo l’importanza del nostro lavoro, del coraggio avuto nel cambiare le cose. E’ necessario trasformare il concetto di bisogni nel concetto di diritti. Dobbiamno stimolare verso il domani – precisa il dottor Grillo – i nostri ragazzi parlano di lavoro, di relazioni sentimentali, di vita. L’associazione è nata con Roma, seguita da Viterbo e ora siamo in tutta Italia, per questo siamo in giro con il Down tour, per raggiungere ogni luogo e diffondere il nostro messaggio”.

L’assessore ai servizi sociali, Antonella Sberna, spiega come è stato giusto accogliere l’associazione nella casa comunale: “L’emozione di Anna ci ha fatto riflettere e ragionare sulla situazione di questi figli, ma voglio sottolineare come questi nostri ragazzi viterbesi sono i più medagliati tra tutti i concittadini. E’ una sezione che lavora e lo dimostra. Come amministrazione siamo pronti ad affrontare la coprogettazione e quello che ritenete importante nel Dopo di noi. Proveremo a dare risposte reali e tangibili”.

Un argomento che sta a cuore a Enzo Razzani, che saluta dicendo: “Rendo omaggio a questa sala e a questa città, dove è nata la prima sezione, all’epoca era davvero una scelta innovativa. Un primo passo che dal 1975 ha iniziato a farci pensare al futuro, con la nascita della fondazione. Siamo nati imponendo il nome sindrome di down, aiutando tante famiglie e genitori a porsi nel modo giusto verso i figli. Accolgo con piacere la presenza dell’assessore e le sue parole, una collaborazione che può portare la giusta vicinanza, difficile da ottenere nella grandi città. Infine ricordo la bravura dei nostri figli, la loro forza, creatività e i tanti successi ottenuti”.

In sala è presente anche Alessia Brunetti, presidente associazione Dopo di noi viterbese.

E’ il momento della cerimonia e un nuovo video, quello del Down tour prodotto dal Nazionale, mostra “40 anni di fatica, gioia, successi, cadute e grandi risate”. I ragazzi vogliono portare le loro testimonianze, e in rappresentanza di tutti intervengono Fabiana, che legge una poesia tratta dal suo libro “I miei occhi vedono”, un breve racconto sulle sue sensazioni e sul grande amore con cui è solita vedere, scelta tra tante poesie di cui è autrice. Poi è la volta di Jacopo, in Aipd Viterbo dall’età di 15 anni: “Sono socio dell’associazione, ho trovato un luogo dove darmi da fare, frequentare corsi, imparare ad essere autonomo, ora lavoro e sono findanzato con Giovanna”, che lo accoglie al posto con un grande abbraccio.

Sono quattro le targhe consegnate ai soci fondatori dell’Aipd Viterbo, da quella alla memoria della storica presidente, Leda Pasquali, a Mario Conti, Caterina Lucidi e Maria Grazia Savino.

Per Leda arriva il figlio Guido e con lui l’emozionante ricordo della nascita del fratello Paolo, nel 1974: “Un bambino per cui la mamma ha lottato per dargli una vita diversa, non chiusa in casa. Mamma capì subito che era necessario usare tutti i mezzi di comunicazione, scriveva sui giornali e teneva una rubrica su Radio Sole, impegnandosi contemporaneamente nella scuola, per dare risposte concrete a bisogni reali. Ringraziandovi per la targa, consegno all’associazione una foto di mamma, affinché il suo sorriso illumini il futuro”.

Le ultime parole sono di nuovo per i ragazzi, tutti hanno portato un saluto, lasciato un pensiero, raccontato la propria visione della vita, la fierezza con cui affrontano competizioni e progetti, pensieri accolti dagli applausi dei presenti.

La festa si è poi spostata agli Almadiani, dove è allestita la mostra dell’associazione e dove è parcheggiato il camper che sta facendo il giro d’Italia, per celebrare una staffetta tra il team romano che lo ha lasciato e quello viterbese che lo ha preso in carico, e che domani lo porterà fino a Perugia.

Alla mostra una sorpresa: tre studenti dell’istituto Alberghiero Farnese di Montalto di Castro hanno raccolto dei fondi a scuola, donando ben 115 euro all’Aipd Viterbo. Il Down tour vede tra i partner anche l’Associazione Italiana Chef e i ragazzi ne sono venuti a conoscenza grazie a loro, associando un gesto d’affetto per la loro collega Veronica, una studentessa down diventata la protagonista dell’istituto montaltese.

 

Read More →

NEWS – Caffeina con gusto

VITERBO – A via Cavour arriva l’esperienza del buon mangiare made in Tuscia: un ciclo di showcooking e degustazioni che valorizzano le aziende del territorio. Il palazzo Caffeina di via Cavour a Viterbo continua a proporsi come la casa della qualità e della cultura: una stagione teatrale nazionale, una programmazione costante di eventi e presentazioni di libri, la musica live tutti i venerdì. Ora, anche la volontà di proporre alla propria clientela e al proprio network i migliori prodotti del territorio a km.0.

Grazie alla straordinaria interlocuzione con Confartigianato Viterbo, partner di Fondazione Caffeina Cultura e di Teatro Caffeina fin dalla fondazione, sono già molte le aziende produttrici di prodotti food di alta qualità che si sono dette interessate ad organizzare eventi di degustazione, showcooking e aperitivo a tema. Si inizia il 7 aprile alle ore 20, subito dopo lo spettacolo della stagione di Teatro Caffeina, con Latteria Spizzichini e Vini Pacchiarotti. I maestri gelatai della Spizzichini proporranno agli appassionati del buon mangiare una esperienza-spettacolo basata sul formaggio primo sale, il tutto accompagnato dagli aleatici della cantina Antonella Pacchiarotti di Grotte di Castro. La formula dell’appuntamento prevede un biglietto di ingresso da 10 euro comprendente l’accesso al buffet del Bistrot Caffeina, più consumazione della bevanda e partecipazione all’esperienza degustazione & showcooking.

 “Bistrot Caffeina continua ad aprirsi al territorio: la galleria del Bistrot nelle prossime settimane ospiterà diversi eventi di questo genere”, dichiara Vanessa Sansone, titolare di Bistrot Caffeina responsabile dell’area ristorazione e food di Caffeina: “Saremo lieti di offrire ai nostri ospiti un’esperienza ulteriore e diversa e di valorizzare le eccellenze del nostro food & beverage a km.zero. Il territorio della provincia di Viterbo ha molto da offrire ed è nelle condizioni di richiamare appassionati e degustatori ben oltre i propri confini amministrativi”.

“Caffeina con Gusto è un progetto che mette in rete risorse e realtà produttive all’interno di un contesto unico e speciale”, dichiara inoltre Andrea de Simone, direttore di Confartigianato Viterbo. “Un’occasione che andrà a coinvolgere turisti e residenti con l’intento di far conoscere i prodotti Made in Tuscia la tradizione e la cultura che li ha generati”.

Read More →

NEWS – Rinviate le date dello spettacolo I giganti della montagna

VITERBO – Si comunica che a causa di problemi organizzativi indipendenti dalla volontà di Comune di Viterbo e ATCL, lo spettacolo I giganti della montagna di Gabriele Lavia previsto al Teatro dell’Unione di Viterbo il 3 e 4 aprile 2019, sarà posticipato a inizio della stagione 2019/20.

Gli abbonati e gli acquirenti dei biglietti, per il relativo rimborso, possono rivolgersi da mercoledì 3 aprile 2019 al Teatro dell’Unione (secondo gli orari di apertura del botteghino: dal martedì al sabato dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 19.00), qualora fossero stati acquistati in Teatro, oppure al sito Ticketone.it qualora fossero stati acquistati online.

Spiacenti per l’accaduto ATCL e Comune di Viterbo intendono offrire agli abbonati e alla città lo spettacolo di Gabriele Lavia I ragazzi che si amano, recital da Jacques Prévert, il 3 maggio ore 21. Nei prossimi giorni verranno comunicate le modalità di prenotazione.

Teatro dell’Unione, piazza Giuseppe Verdi – Viterbo

Per informazioni www.teatrounioneviterbo.it e teatrounioneviterbo@gmail.com

Tel. 388.95.06.826

Facebook Teatro dell’Unione

Twitter @teatrounione

Instagram @teatrounione

Read More →

NEWS – Progetto Grow Up, ancora qualche giorno per inviare la domanda

VITERBO – C’è tempo fino al prossimo 30 marzo per presentare le domande di partecipazione a Grow Up, il progetto promosso da Juppiter – La casa delle Arti in collaborazione con  l’assessorato alle politiche giovanili del Comune di Viterbo, rivolto ai ragazzi di eta compresa tra i 14 e i 35 anni. Acrotheatre, canto, teatro e scrittura creativa e percussioni. Quattro laboratori, per un massimo di ottanta persone. La domanda di partecipazione dovrà essere presentata presso la sede operativa di Viterbo, via Cristofori 8. “Una grande opportunità per i nostri ragazzi – ha sottolineato l’assessore ai servizi sociali e alle politiche giovanili Antonella Sberna riferendosi ai quattro laboratori -. Un progetto mirato alla formazione, alla socializzazione e all’integrazione dei giovani, alla condivisione di esperienze e saperi dei giovani. Il tutto all’interno di uno spazio funzionale e accogliente. Un’iniziativa che rientra tra le attività di rilancio della Casa delle Arti, alcune già in essere e tante altre partiranno”.

Tutte le informazioni riguardanti il progetto e la modalità di partecipazione sono riportate nel regolamento, consultabile al seguente link http://www.lacasadelleartiviterbo.it/vk-public/growup-2019-regolamento_laboratori.pdf

Read More →

APPROFONDIMENTI – La Tuscia fa il pieno di premi a “Orii del Lazio”

VITERBO – Grandissimo successo per le imprese della Tuscia premiate sabato 23 marzo nella splendida cornice del Tempio di Adriano a Orii del Lazio – Capolavori del gusto, il concorso dedicato ai migliori oli extravergine di oliva e DOP.

La manifestazione, giunta alla 26a edizione, è promossa da Unioncamere Lazio con il supporto delle Camere di Commercio presenti nella regione e ogni anno rappresenta un momento significativo sia per stimolare i produttori verso un percorso di costante crescita qualitativa, sia per indirizzare i consumatori verso l’acquisto di oli extravergine di oliva di qualità del territorio.

 Come di consueto i vincitori sono stati selezionati attraverso specifiche sessioni di assaggio da una Commissione esaminatrice composta da degustatori professionisti individuati, tra l’altro, in base all’anzianità di iscrizione nell’Albo ufficiale degli assaggiatori e all’esperienza specifica di sedute di assaggio degli oli regionali. I premi sono stati attribuiti ai primi due classificati per ognuna delle categorie in concorso (DOP ed Extravergine) che si articolano, sulla base del fruttato, in leggeromedio e intenso.

“Nonostante la stagione per una parte del nostro territorio non sia stata benevola – dichiara Francesco Monzillo, segretario generale della Camera di Commercio Viterbo –  la Tuscia Viterbese non solo è la prima provincia come numero di imprese partecipanti al Concorso Orii del Lazio ma conquista anche numerosi premi importanti a conferma che il percorso intrapreso sul fronte della qualità sta andando avanti senza sosta e con risultati evidenti”.

Queste nel dettaglio le imprese della Tuscia premiate:

categoria Extravergine, fruttato medio

 Società agricola Villa Caviciana di Grotte di Castro, con “Villa Caviciana”

categoria Extravergine, fruttato leggero

 Oleificio 3C di Lorenzo e Biagio Cioccolini di Vignanello, con “Frantoio Cioccolini”

 Società agricola Sciuga di Montefiascone, con “Il Molino”

categoria Canino Dop, fruttato intenso

 Azienda agricola Laura De Parri di Canino, con “Cerrosughero Canino DOP”

 Frantoio Gentili di Farnese, con “Canino DOP”

categoria Canino Dop, fruttato medio

1° Frantoio Archibusacci dal 1888 di Canino, con “Principe di Canino”

2° Frantoio Oleario di Gentilucci e Papacchini di Cellere, con “Canino DOP”

categoria Tuscia Dop, fruttato intenso

1° Società Agricola Coop. Colli Etruschi di Blera, con “EVO”

categoria Tuscia Dop, fruttato leggero

1° Società Agricola Sciuga di Montefiascone, con “Il Molino Tuscia DOP”

2° Società Cooperativa Agricola Appo di Viterbo, con “Olio Appo Oleificio di Gradoli Tuscia DOP”

Tra questi le aziende Laura De Parri e Sciuga sono state ammesse a partecipare alla finale del prestigioso concorso nazionale “Ercole Olivario” nella categoria Dop. Inoltre è stato assegnato al Frantoio Tuscus, di Giampaolo Sodano di Vetralla, il premio speciale Tonino Zelinotti per la migliore confezione con “Tuscus Tuscia Dop”.

Read More →