Review Category : Notizie

ATTUALITA’ – Omaggio “verde” al testimone di civiltà Gilberto Pietrella

Mag 8, 2018 Posted by In approfondimenti, Notizie Comments 0

-di Martina Agostini –
Sabato 4 maggio il Sindaco di Viterbo Leonardo Michelini, insieme all’assessore comunale Raffaella Saraconi, hanno intitolato al professor Gilberto Pietrella il parco di Via San Paolo sottostante le Mura Civiche.
Il luogo non è stato scelto a caso, infatti,le nostre mura sono un forte segno di autenticità, che poche città in Italia possono vantare di possedere, perciò, sono oggi oggetto di un piano di rivalutazione.Autenticità posseduta anche dall’emerito professore e politico, venuto a mancare il 27 Dicembre 2014, dopo 94 anni interamente dedicati alla comunità. Una vita densa e sofferta, per la precoce invalidità causata dalle ferite di guerra, ma molto attiva, rivolta all’impegno culturale, sociale e politico.
A parlarne per prima è la sorella Maria Vittoria, insegnante come il fratello, che, emozionata, assiste all’intitolazione, circondata da parenti e amici, come l’On. Franco Bruni e Italo Aquilani, Presidente dell’ANMIC (Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi Civili). Sin da giovane Gilberto si distinse per aver sostenuto delle iniziative a favore dei giovani, come il Campo Sportivo “San Paolo” a Cura di Vetralla e l’Associazione Culturale “Gervasio Federici”, con l’obiettivo di orientare impegni e scelte, anche di natura politica, traendo ispirazione dalla dottrina cattolica. Don Luigi, durante la benedizione della targa al Pietrella, ricorda appunto la sua fede convinta e la formazione cristiana, che ispirò un costante impegno a beneficio del territorio e della collettività. In particolar modo fu attento al mondo della disabilità, che allora era causa d’isolamento, segregazione e frustrazione. Fu proprio Pietrella nel 1957 a instituire la sede provinciale dell’Anmic a Viterbo, diventando membro del Comitato Direttivo della stessa Associazione.
Dopo aver ascoltato le esigenze delle famiglie bisognose, Pietrella e tanti altri membri del Direttivo, sollecitarono il mondo politico a costruire proposte legislative adeguate, che potessero permettere integrazione scolastica, formazione, avviamento al lavoro, pensione, assegno di accompagnamento, adeguamento delle strutture con l’abbattimento delle barriere architettoniche e tanto altro. L’emerito cittadino ha combattuto un’altra audace battaglia, come ricorda l’On. Bruni, per l’apertura dell’Università Statale a Viterbo, che non sarebbe stata possibile senza la LUT (Libera Università della Tuscia), la cui attività accademica iniziò nel 1969, grazie alla capacità organizzativa del Pietrella. Egli riuscì a creare con tenacia le strutture necessarie, a radunare un nucleo d’insegnanti, ad attirare un corpo studentesco fino a battersi duramente alla Regione Lazio, nel 1975, per ottenere una delle tre sedi disponibili. L’Onorevole ricorda le battaglie politiche e culturali condotte insieme all’amico e collega, in un periodo storico difficile, di piena crisi delle istituzioni e dei valori tradizionali.
Nel corso della sua lunga esperienza politica e amministrativa Pietrella fece del confronto la regola principale per fissare obiettivi specifici e per attuare concretamente progetti importanti per tutta la comunità provinciale. Gilberto Pietrella fu, ed è, un protagonista indiscusso dello sviluppo di Viterbo e il suo forte senso di appartenenza al territorio è riconosciuto dalle parole dello stesso Sindaco Michelini, che erige a modello il suo modo onesto e caparbio di adempiere all’impegno politico e civile.

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

Read More →

NEWS – S.Pellegrino in Fiore, non solo profumi e colori per l’edizione 2018

Mag 3, 2018 Posted by In approfondimenti, Notizie Tagged Comments 0

-di Martina Agostini-

Nell’ultima domenica di Aprile, dalle temperature estive, centinaia di persone hanno visitato il centro storico di Viterbo che si è colorato di eventi, mostre e mercatini per la 32° edizione di San Pellegrino in Fiore.
Uno spettacolo visivo e olfattivo che ha reso speciale una classica passeggiata in famiglia o con gli amici, buona occasione anche per apprezzare i monumenti e i palazzi storici del borgo medievale della Città dei Papi.
In occasione dell’evento aperture speciali e visite guidate: il polo monumentale Colle del Duomo ha permesso di visitare la Cattedrale, il Palazzo dei Papi e il Museo della pergamena, del libro e del documento d’archivio; Palazzo Farnese ha ospitato la mostra di pittura a cura dell’artista Maria Pia Rossini; Palazzo degli Alessandri ha accolto le opere di Riccardo Sanna e Paola Trappolini.
Dal quartiere di San Pellegrino a Piazza della Morte, da via San Lorenzo a Piazza del Gesù i florovivaisti della Tuscia hanno incantato gli occhi dei visitatori con piante e fiori di ogni forma e varietà.
Mentre Piazza del Plebiscito ha fatto da cornice a Piacere Etrusco, un mercato bio-agricolo a cielo aperto, dove contadini e bio-produttori del viterbese hanno presentato e fatto assaporare i loro prodotti d’eccellenza, coltivati per lo più presso i Monti Cimini, come miele, tartufo, lamponi, patate viola, olio e tanto altro.
Lungo tutto il percorso anche l’artigianato ha esposto produzioni originali che coinvolgevano diversi tipi di lavorazioni e di materiali, come legno, ceramica, vetro ed elementi riciclabili.
A Piazza Scacciaricci una delle installazioni floreali che ha colpito tanto i visitatori come i residenti, organizzata dalle suore ospedaliere di Villa Rosa. Attraverso i “barattoli riciclati” e i “cocci rotti” che diventano contenitori per piante e fiori hanno comunicato un concetto sociale semplice quanto profondo: non tutto ciò che sembra rotto è in realtà da buttare! Così come i rifiuti trovano una nuova vita grazie alla cultura del riciclo, anche le persone psichicamente svantaggiate trovano vita nuova con la riabilitazione psichiatrica. Uno spunto di riflessione che si concentra anche sulla figura femminile, associata, da sempre, alla terra e ai suoi prodotti, come simbolo di fertilità.
Nasce, infatti, nella nostra città, Psiche in Rosa, un ambulatorio per l’ascolto, il sostegno e la cura della donna nelle diverse fasi del ciclo della vita.

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

Read More →

ATTUALITA’ – “Omaggio ad Elena”, enorme successo per la prima cena gourmet al Castello Orsini

Apr 28, 2018 Posted by In approfondimenti, Notizie Tagged Comments 0

Una serata straordinaria in una cornice d’eccezione.
Il primo appuntamento con “Omaggio ad Elena”, rassegna enogastronomica-culturale ospitata a Palazzo Orsini di Vasanello, ha riscosso un enorme successo ed un gradimento unanime tra gli ospiti che, uno dopo l’altro, si sono alternati in cucina per complimentarsi con lo chef a fine serata.

Read More →

NEWS – Palio di Bomarzo, trionfa il Poggio per la seconda volta consecutiva

Apr 25, 2018 Posted by In approfondimenti, Notizie Tagged , Comments 0

Palio di Sant’Anselmo, a trionfare è, per la seconda volta consecutiva, il rione Poggio.
Dopo un’agguerrita competizione che ha visto due false partenze e il rione Borgo in testa per oltre due giri, il finale ha visto il cavallo San Vittore guidato da Adrian Topalli affiancarsi a Questurino montato da Alessandro Congiu, e guadagnare il traguardo al fotofinish per pochissimi centimetri.

Read More →

NEWS – Vasanello 4.9, due giorni di simulazioni e quattrocento volontari per l’esercitazione di Protezione Civile

Un’operazione che ha imposto Vasanello ai vertici della Regione Lazio nel settore sicurezza.
Nel week end appena concluso, il paese è stato lo snodo di un’imponente esercitazione di Protezione Civile, “Vasanello 4.9” che ha trasformato l’intero comune in uno scenario post-terremoto con le connesse situazioni di emergenza.
Nella due giorni si sono succedute simulazioni, ricerca dei dispersi, recuperi con elicottero, ricovero feriti, realizzazione di strutture di accoglienza, evacuazione degli edifici scolastici.

Read More →

NEWS – Per il film “L’Angelo” casting a Grotte di Castro

Per il film dal titolo
“L’Angelo”
di Licia Eminenti

che si girerà a Grotte di Castro,
si cercano in zona:
Grotte di Castro e dintorni Lago di Bolsena

Un bambino di età compresa trai 9 e gli 11 anni (primo ruolo)
Un bambino di età compresa tra i 10 e di 12/13 anni (primo ruolo)
Bambini di età compresa tra gli 11 e 13 anni (ruolisecodari)
Bambine di età compresa tra i 9 e gli 11 anni (ruolisecondari)

Chi fosse interessato può inviare una o due foto con:

– nome e cognome del bambino
– età
– provenienza,
– recapitideigenitori

Le foto si possono inviare fino al 25aprile
al seguente indirizzo

casting.langelo@gmail.com(all’attenzione di Massimiliano Navarra)

Read More →

NEWS – Grande successo per la rievocazione della Passione a Carbognano

Mar 31, 2018 Posted by In approfondimenti, Notizie Tagged , Comments 0

Tantissime le persone che hanno invaso il centro storico di Carbognano, giovedì scorso, per la straordinaria rievocazione storica della Passione di Cristo che ha registrato un vero e proprio bagno di folla.
Un fiume di gente ha assistito all’evento, letteralmente rapito dalla suggestiva atmosfera che gli organizzatori, ovvero la neonata associazione culturale Passione di Cristo, in collaborazione con la III Legio Gallica ed il patrocinio del comune di Carbognano e della parrocchia di San Pietro apostolo hanno saputo ricreare.

Read More →

ATTUALITA’ – Evanthe, il benessere passa attraverso la natura

Feb 13, 2018 Posted by In approfondimenti, Notizie Tagged Comments 0

Evanthe nasce nella provincia di Viterbo, posto in cui la tradizione e innovazione si incontrano costantemente.Nasce dall’idea di un gruppo di amici di Fabrica Di Roma, motivato e preparato, che decide di mettere insieme le proprie forze e idee, e di dar vita ad un qualcosa di innovativo. I fratelli Marco e Andrea Bernacchi, Camilla Di Battista, Martina Giusti e Roberto Rossi.

Read More →

CULTURA – “La Felicità? Ve la do io!”, la ricerca del benessere secondo Alessandra Hropich

La Felicità? Ve la do io! É un libro di storie vere di Alessandra Hropich, che illustra così la sua opera: “Ho conosciuto tanti infelici, tante piccole storie che fanno riflettere e sorridere. Siamo davvero ridicoli spesso per come cerchiamo la felicità nella direzione opposta. Nel libro sono spiegate alcune astuzie e suggerimenti per essere davvero soddisfatti di noi stessi e della nostra vita. La felicità é come lo sport: per ottenerla, ci vuole allenamento e non si può delegare al caso. I personaggi famosi sono felici?
L’ ho chiesto anche a loro, ci sono anche delle interviste a persone dello spettacolo, tra cui Vittorio Sgarbi.
La felicità non cade dal cielo ma dobbiamo essere noi, con le nostre piccole azioni ad indirizzarci verso di lei. Ci sono comunque pochi punti fondamentali per stare bene con noi stessi e con gli altri.
Il libro é una raccolta di storie diverse tra loro ma tutte accomunate dal grande desiderio di ciascuno di essere felice. Un capitolo in particolare é dedicato ad una importante esperienza dell’ autrice a Viterbo, luogo in cui ha vissuto diversi anni e, soprattutto, il periodo più fecondo per quanto riguarda la conoscenza dell’ universo maschile, infatti, un semplice annuncio su un giornale per cercare amici nuovi per formare una comitiva, si trasformerà in un periodo divertentissimo e pieno di incontri tra
l’ autrice e tantissimi uomini di ogni età, stato civile e ceto sociale, incontri che raccontano gli stati d’ animo, i desideri e le aspettative degli uomini. Il libro racconta tante storie e situazioni ma il periodo viterbese é senza dubbio il più movimentato ed istruttivo.
Essendo l’ autrice una scrutatrice di anime, sempre attenta verso gli atteggiamenti e i modi delle persone, ne é derivato un libro che descrive le persone con tutte i tic, le nevrosi, le fragilità e le ossessioni che perseguitano tutti.
Ad ogni considerazione o critica, seguono dei consigli semplici e pratici, per essere felici.
http://www.youcanprint.it/youcanprint-libreria/manualistica/la-felicita-ve-la-do-io-ebook.html

Read More →

CULTURA – Omaggio all’artista Publio Muratore nel centenario della nascita

Feb 2, 2018 Posted by In approfondimenti, Notizie Tagged Comments 0

– di Vanessa Lattanzi –
Nel centenario della nascita di Publio Muratore, è stata inaugurata mostra, visitabile dal 26 gennaio al 18 febbraio all’ex mattatoio di valle Faul,per ricordare la tecnica e la bravura di un prestigioso pittore, scultore e insegnante di disegno e storia dell’arte.
Publio Muratore è nato a Gallese e in seguito si è trasferito a Viterbo, dove si è dedicato ad arricchire, con la sua arte, la bellezza di alcuni paesi della provincia con varie opere, tra queste da ricordare: il monumento ai caduti di Piansano e Gallese e il riallestimento di quello di Vignanello e di Orte,le volte delle chiese di Capranica e Ronciglione, della cappella di Villa Rosa a Viterbo,per poi passare al teatro di Amelia e in seguito vari edifici pubblici e case private.
L’esposizione è divisa in cinque sezioni, la prima denominata “A Viterbo” legata appunto al rapporto dell’artista con la città. In questo spazio è stato anche ricreato il suo studio, per cercare di far suscitare al visitatore le stesse sensazioni che provò l’artista durante i suoi lavori. La seconda, chiamata “Studi” contiene i disegni su cui il pittore studia i soggetti delle sue opere, come ad esempio, i cavalli sempre accompagnati dai propri cavalieri.
La terza è il “Viaggio” con quadri che raffigurano i luoghi visitati da Publio nei suoi innumerevoli viaggi in Italia e all’estero. Nella quarta sezione chiamata “Bozzetti” sono rappresentati i progetti di opere che si vanno a completare nell’ultima sezione:”Trascrivere l’idea:oltre il bozzetto” con una selezione di magnifici quadri a olio e acquerelli scelti tra la collezione privata della famiglia Muratore. Inoltre, in quest’ultima sezione, vi è uno spazio dedicato alla proiezione di un video di interviste e immagini dell’artista

Read More →